Ai sensi delle norme italiane che regolano i visti d’ingresso per studio, per soggiorni di durata maggiore a 90 giorni, posso essere accolte domande per frequentare corsi di lingua italiana di lunga durata solo in caso di corsi di livello avanzato, coerenti con la precedente formazione del richiedente, che deve essere documentata.

Il corso di studio che si desidera frequentare deve apparire plausibile motivo di interesse per stabilirsi in Italia per un lungo periodo, investendo denaro ed interrompendo l’eventuale attività, formativa o professionale, in corso nel luogo d’origine.

Non possono essere accolte, normalmente, domande per frequentare corsi generici di livello iniziale.